Consigli per educare i bambini all’ordine

Tenere la casa in ordine diventa molto difficile quando nasce un bambimo.  Le mamme si scontrano con due problemi fondamentali riguardo  l’ordine in casa: come educare i bambini a tenere i loro giocattoli in ordine? e come custodire  “tutta questa roba” per rendercela più facile?

1.       Cominciate a educare i vostri figli all’ordine fin da piccoli. Regolarmente coinvolgetegli nella rimessa in ordine. Vi chiedete da che età precisamente?  I bambini volentieri rispondono alla richiesta d’aiuto a partire da 1 anno. Spesso capita, che un bambino di 1 anno è più disposto ad aiutare che i bambini nell’età compresa tra 2-3 anni.  Poichè l’età 2-3 anni è il primo periodo difficile nel rapporto genitori-figli, i bambini diventano più coscienti, ma nello stesso tempo cominciano a mostrare il proprio carattere e con la propria ribellione cercano di capire come lontano possono arrivare.

2.       Mostrate un buon esempio. Inutile pretendere dai bambini di essere ordinati, se voi stessi non lo siete. Siate ordinati, poichè i vostri figli cercheranno sempre di assomigliarvi.

3.       Ogni cosa ha il suo posto. I bambini devono sapere di certo dov’è il posto preciso di ogni loro gioccattolo.

4.       Un giocattolo alla volta. Per evitare il disastro in cameretta è importante sviluppare nei bambini l’abitudine di giocare con un solo gioco alla volta, poi riporlo al posto suo e solo dopo prenderne un’altro. Certo, il termine “uno solo” non è ideale quando si tratta dei bambini, poichè spesso il loro gioco prevede tanti gioccatoli tutti insieme, allora è importante rimettere al posto quei giocattoli, che non sono legati con il vostro prossimo gioco.  Bisogna pur sempre ricordare, che i nostri bambini si sviluppano attraverso il gioco e non dobbiamo fermare la loro fantasia.

5.       Aiutare – si, rimettere tutto in ordine da soli – no! Non c’è nulla di male se aiutate i vostri figli a fare ordine, soprattutto se sono ancora piccoli, ma fate decisamente capire, che l’ordine dei giocattoli è il loro compito, e voi state soltanto prestando un aiuto.

6.       Fate la revisione dei giocattoli insieme ai vostri figli. I bambini crescono e con tempo ci sono i giochi e giocattoli che non si usano più. Regalateli o riponeteli in cantina, in modo da non ingombrare la cameretta e lasciare più spazio libero ai nuovi giochi e alle nuove idee.

7.       Insegnate a rispettare i giocattoli, i libri e tutto ciò che circonda i vostri figli. 

8.       Qualche trucco per motivare. Capita, che dopo aver giocato i bambini diventano capricciosi e non vogliono fare ordine. Potete spiegare che anche i giocattoli si sono stancati e vogliono andare a nanna al loro posto. Se non siete riusciti a convincere di rimettere al posto i giochi, non obbligate i vostri figli fare ordine per  forza. Il giocattolo non rimesso al suo posto potrebbe sparire per qualche giorno e comparirà di nuovo solo dopo la promessa di rimetterlo sempre al suo posto.

9.       Infine, sistemate tutti i giochi nella cameretta in modo razionale e creativo per rendere la rimessa in ordine più piacevole e facile . Come? In aiuto potete usare diverse scatole, secchi, cesta e molte altre cose, che con un poco di fantasia potete trasformare in decoro esclusivo.

Si ringrazia lo staff di Sotto il Cavolo per aver collaborato nella stesura dell’articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *